LIPOSUZIONE ULTRASONICA


La procedura di cui parleremo in questo articolo facilita la riduzione degli accumuli di grasso, della cellulite e rimodella il corpo.

Essa si suddivede in due fasi:

  1. Nella prima fase della procedura la pelle è esposta alle radiazioni infrarosse che incrementano la temperatura nei tessuti. Il metabolismo cellulare migliora e i prodotti metabolici vengono rimossi dalle ghiandole sudoripare e dal sistema circolatorio. Il grasso delle cellule adipose viene spostato nel fegato, dove viene rotto (scomposto in glicerolo e acidi grassi)e usato come se fosse energia derivante dal cibo(glicerolo).
  2. Gli ultrasuoni svolgono un ruolo chiave nella seconda fase, danneggiando le membrane cellulari degli adipociti e aiutando così a ridurre la cellulite. Sotto l’influenza dell’onda ultrasonica le cellule adipose si contraggono e le vibrazioni aiutano a ridurre la cellulite.

Il trattamento è completamente non invasivo e sicuro, efficace principalmente nell’eliminazione dell’obesità locale e ridurre il tessuto adiposo difficile da raggiungere con i metodi classici. Tuttavia, non può essere usato come unico modo per trattare l’eccesso di peso.


Cosa sono gli ultrasuoni e che effetto hanno?

L’ultrasuono è la vibrazione meccanica di una frequenza che supera il livello che può essere ascoltato dall’orecchio umano.

Il limite superiore delle frequenze udibili per l’uomo, che è allo stesso tempo il limite inferiore degli ultrasuoni, è di 20 kHz, sebbene per molte persone questo limite sia molto più basso.

Gli ultrasuoni di 22-30 kHz, 1 MHz e 3 MHz sono utilizzati in cosmetologia e dermatologia.

Un’onda sonora di 1 MHz penetra negli strati più profondi del tessuto (fino a 60 mm) e l’ondasonora di 3 MHz influenza la superficie della pelle (più la frequenza è bassa, migliore sarà la penetrazione cutanea).

La scoperta e l’applicazione degli ultrasuoni per terapia e cosmetologia risalgono alla fine del XIX secolo.

Nel 1927 P. Langevin iniziò la ricerca sull’influenza degli ultrasuoni sugli organismi.

Tuttavia gli ultrasuoni sono stati applicati alla medicina e alla tecnologia non prima del 1951 grazie a R. Polhman e ai suoi studiosi.

Oggi sono utilizzate in odontoiatria, ecografia, in riabilitazione, reumatologia chirurgica, dermatologia, cosmetologia.

PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO

Il meccanismo di azione ad ultrasuoni sui tessuti umani può essere suddiviso in:

  1. AZIONE MECCANICA: l’azione meccanica dell’ultrasuono sul corpo, noto come micromassaggio, comporta vibrazioni ritmiche nelle molecole dei tessuti causate dalla differenza di pressione nelle onde sonore. Ciò aumenta la permeabilità delle membrane cellulari, accelera il metabolismo cellulare e migliora la microcircolazione dei tessuti, quindi vengono forniti rispettivamente più nutrienti e ossigeno.
  2. EFFETTO TERMICO: l”effetto termico degli ultrasuoni comporta il trasferimento di energia nei tessuti in calore. A causa del calore, i vasi sanguigni si espandono e le cellule vengono alimentate con sangue, ossigeno e sostanze nutritive, che stimolano i fibroblasti a produrre collagene ed elastina. Inoltre, aumenta la permeabilità delle membrane cellulari, facilitando l’introduzione di sostanze attive negli strati più profondi della pelle.
  3. AZIONE CHIMICO-FISICA: l’azione chimico-fisica degli ultrasuoni migliora il metabolismo cutaneo. Questo accelera la scomposizione delle proteine (la conversione da gel a sol) e aumenta la conducibilità elettrica. Di conseguenza, il pH della superficie cutanea migliora e aumenta l’assorbimento dei nutrienti.

L’intensità degli ultrasuoni diminuisce insieme alla distanza dalla fonte di vibrazioni. Ciò è dovuto al fatto che i tessuti assorbono energia ad ultrasuoni. Maggiore è la frequenza ultrasonica, maggiore è l’assorbimento. Inoltre, i tessuti hanno coefficienti di assorbimento diversi. La minima quantità di energia ad ultrasuoni viene assorbita dai tessuti con un alto contenuto di acqua, come sangue o pelle, e l’onda ultrasonica penetra in profondità in questi tessuti. I tessuti deidratati, come ossa, cartilagine o tendini, assorbono più energia e l’onda ultrasonica penetra solo nei tessuti poco profondi

FATTORI FISICI – EFFETTO BIOLOGICO

Variazioni di PressioneMiglioramento Circolazione
Pressione d’OndaMaggiore Permeabilità delle Membrane Cellulari
Conversione dell’Energia Cinetica in caloreAccelerazione Metabolismo

Cosa sono i raggi infrarossi, e quali effetti hanno?

L’infrarosso è una piccola parte dello spettro elettromagnetico emesso dal sole, non visibile all’occhio umano, ed essendo l’infrarosso una radiazione benefica naturale con cui conviviamo non ci sono effetti collaterali.

Per farla semplice, questo tipo di radiazione è una di quelle naturali che non danno fastidio e che è generata per esempio oltre che dal sole, dalla combustione del legno. Non crediamo che si possa aver paura di scaldarsi davanti ad un camino!

Come utilizziamo in estetica gli infrarossi?

Il calore del raggio infrarosso può penetrare fino a 10-15mm, rendendolo particolarmente adatto per bruciare i grassi, riattivare la circolazione ed eliminare le tossine. È dimostrato che chi si sottopone ad un trattamento con raggi infrarossi, e dopo pratica attività fisica, consumerà molto più grasso in quanto l’azione termica durerà fino a 48 ore ed il tessuto sarà più ricettivo e vascolarizzato.

Ciò li rende ideali per i trattamenti volti al rimodellamento e alla perdita di peso, in particolare inseriti in protocolli abbinandogli il movimento.

In quali trattamenti utilizziamo gli infrarossi?

I nostri percorsi dimagranti prevedono, nella maggior parte dei casi, l’utilizzo delle tecnologie. Queste tecnologie hanno come valore aggiunto l’utilizzo degli infrarossi  aumentando i grassi e le calorie bruciate durante lo svolgimento dell’attività fisica, e garantendo così risultati in tempi più brevi, soprattutto se abbinati ad una giusta dieta.


QUESTA PROCEDURA E’ PARTICOLARMENTE INDICATA PER:

  • accumulo locale di grasso
  • eccesso peso
  • cellulite
  • modellamento del corpo
  • rassodamento della pelle

EFFETTI DEL TRATTAMENTO:

  • miglioramento della compattezza ed elasticità della pelle
  • miglioramento del microcircolo
  • miglioramento del metabolismo cellulare
  • attivazione di metabolismo linfatico e trasporto
  • miglioramento del metabolismo e dell’ossigenazione dei tessuti
  • riduzione della cellulite
  • riduzione della cellulite
  • dimagrimento e rimodellamento della silhouette

CONTROINDICAZIONI

  • gravidanza e allattamento
  • cancro, a meno di 5 anni remissione del cancro,
  • Pacemaker, insufficienza circolatoria, aritmie
  • protesi metalliche nell’area di trattamento
  • infezioni virali, batteriche e fungine
  • infiammazione della pelle, discontinuità dell’epidermide nell’area di trattamento
  • tubercolosi attiva
  • malattie coronariche
  • tromboflebite
  • crescita ossea incompiuta
  • febbre, debolezza generale e condizioni di esaurimento
  • dopo terapia a raggi X
  • osteoporosi
  • arteriosclerosi avanzata