Cellulite: quando a causarla è la postura


La portiamo con noi ogni giorno, sia in piedi che quando siamo sedute. Ci caratterizza e (addirittura!) modula le nostre relazioni con gli altri. Ma non è finita: ha un impatto decisivo sulla nostra salute ed è determinante sulla nostra percezione della fatica e del dolore.

Può essere la causa n°1 della cellulite: hai capito di cosa sto parlando?

E’ lei, la protagonista quasi invisibile del nostro benessere: la postura.


La postura è lo stratagemma corporeo per resistere alle forze ambientali, una su tutte la forza di gravità che “pesa” su di noi spingendoci verso il basso.

Nonostante stare eretti e camminare siano fra le prime “arti” di cui diventiamo capaci, a quasi tutti noi succede di adottare, col tempo, una posizione scorretta, ricurva, piegata, incavata, inclinata lateralmente o sporgente, all’infuori. Una posizione che, oltre ad affaticarci, rende progressivamente asimmetrico il nostro corpo e lo espone a danni gravi e, qualche volta, irreversibili.

Alcuni esempi? La stanchezza cronica, l’ernia del disco e perfino la cellulite.

Il peso delle borse della spesa, sollevate in modo errato, ore e ore trascorse alla scrivania, inclinati sul pc o sul cellulare, l’utilizzo di calzature non adeguate, sono solo alcune delle abitudini che possono davvero farci del male! L’avresti mai immaginato?

Glutei poco sodi, cellulite e pelle a buccia d’arancia sono per certo la conseguenza che ci tocca più da vicino di una cattiva postura corporea. La riduzione degli inestetismi della cellulite, lo snellimento di cosce e fianchi, la tonificazione dei muscoli addominali e dei glutei che si ottengono dopo un lavoro di rieducazione posturale ne sono la prova!

Secondo il parere del mondo medico, la cellulite rientra oramai a pieno titolo nelle problematiche dovute ad un “riadattamento” posturale del nostro corpo.


Hai presente quando camminiamo?

C’è un breve momento in cui il corpo poggia su un solo arto inferiore. Il bacino, in quella fase, dovrebbe rimanere parallelo al suolo, senza scendere lateralmente, grazie all’attivazione dei muscoli del gluteo (si chiamano piccolo e medio gluteo).

Sfortunatamente questo non accade sempre: il bacino si inclina e i muscoli piccolo e medio gluteo non si contraggono come dovrebbero. A contrarsi sono, invece, il muscolo tensore della fascia lata (un piccolo muscolo situato nella parte laterale esterna della coscia) e il muscolo piriforme (un muscolo triangolare, situato più in profondità dei glutei), costretti a subire un sovraccarico di lavoro.

Quest’attività muscolare anomala richiede a tensore e piriforme una quantità supplementare di energia localizzata. E’ proprio per questo che l’organismo risponde al nuovo bisogno creando un deposito adiposo in singole aree come i glutei e le cosce.

Non è tutto: un cattivo o parziale appoggio del piede a terra impedisce la spremitura della “pompa plantare”, una rete di capillari presenti nella pianta del piede, e rende difficoltosa la risalita del sangue venoso verso il cuore.

E tu? Hai una postura scorretta?

Se è così, la soluzione c’è ed è imparare a mantenere una posizione ottimale per l’intero organismo, nel corso di tutta la giornata, in ciascuna delle attività, facendo della colonna vertebrale il tuo epicentro del benessere.


Qui puoi trovare qualche consiglio che forse non conosci:

➡️ Quando ti siedi, assicurati di avere la schiena diritta e le spalle rilassate, rivolte all’indietro.

➡️ Non incrociare le gambe per non ostacolare la circolazione sanguigna: fai aderire le piante dei piedi al pavimento e allunga le gambe quando ti è possibile.

➡️ Quando stai in piedi, ripartisci il peso su entrambe le gambe, tenendo le spalle aperte e le ginocchia leggermente flesse.

➡️ Quando cammini, non tenere la testa bassa: eviterai dolori cervicali.

➡️ Appoggia sempre bene i talloni a terra e, successivamente, le punte dei piedi.

➡️ Scegli materasso e cuscino di qualità, cambiandoli con regolarità.

➡️ Quando guidi l’auto, mantieni nuca e schiena bene adese allo schienale.

➡️ Regola il sedile dell’auto in modo da consentirti di arrivare al volante e ai pedali con facilità.

Ti hanno detto che stai “tutta storta”? Sei tu stessa ad accorgerti che la posizione che adotti per stare alla scrivania non è delle migliori?
Ti sei accorta di avere un po’ di cellulite?

Ora lo sai: la cattiva postura potrebbe esserne la causa.

Ma sai anche che correggerla e sbarazzarsi degli inestetismi della cellulite è possibile.

Inizia provando il Nostro Trattamento #NoFilters Beyouti Secrets.

Spesso non ci rendiamo conto di quanti problemi può causare una postura scorretta.

Molto frequentemente infatti, i problemi legati al mal di schiena, a volte ai piedi o addirittura di tipo circolatorio, come alcuni stadi della cellulite, possono essere dovuti ad una postura sbagliata.

Generalmente quando la postura scorretta accompagna la cellulite, è possibile intervenire risolvendo il problema alla radice, cioè correggendo i nostri movimenti quotidiani con gli esercizi.

Oltre all’attività fisica, in questo caso, è consigliabile riguardare il proprio stile di vita alimentare, è possibile infatti che postura e cellulite siano uniti da più fattori e non solo quello osteo-muscolare.

In genere, se la cellulite è causata dalla postura, almeno in parte, si verificherà più frequentemente a lato dei glutei e sopra la coscia, cioè nella zona che vine più comunemente chiamata “coulotte de Cheval”.


Da che dipende?

Se guardandoci allo specchio ci rendiamo conto di aver adottato una postura sbagliata, può dipendere da vizi che si verificano nelle azioni quotidiane oppure può dipendere da un problema strutturale, per esempio se soffriamo di scoliosi, di ipercifosi o di iperlordosi.

Per correggere la postura però, possiamo intervenire riprogrammando il nostro corpo, partendo dalle azioni sbagliate che compiamo ogni giorno, da quei movimenti che il nostro corpo non è più in grado di eseguire. In che modo? Di seguito indichiamo alcuni esercizi per correggere la postura.

Pilates:

Svolgere attività fisica in maniera costante è fondamentale, la ginnastica posturale e il pilates sono già un buon punto di partenza, permettono infatti di tonificare i muscoli e correggere posizioni sbagliate. Oltre a migliorare la mobilità di articolazioni e schiena, regalerà se eseguito con costanza, anche un fisico tonico e asciutto.

Stretching:

Qualunque sia l’attività sportiva che si voglia praticare, è bene non dimenticare mai gli esercizi di stretching.

Ecco i migliori esercizi per ogni zona muscolare:

  • Per il collo: Con la schiena dritta e staccata dallo schienale, le braccia rilassate e le mani appoggiate alle ginocchia, portate il mento a toccare il petto con un movimento lento e profondo e, sempre lentamente, risalite. L’esercizio va ripetuto una decina di volte per 3 sessioni.
  • Per i dorsali: Seduti con il busto ben eretto, le gambe incrociate e le mani dietro la nuca, portare i gomiti all’indietro il più possibile. Effettuare almeno 4 movimenti per 10 ripetizioni, avendo cura di mantenere la posizione per qualche secondo ogni volta.
  • Per i lombari: Da seduti, portare il busto verso le cosce, le mani toccano i piedi o le caviglie. Mentre si scende, buttare fuori l’aria dalla bocca e restare fermi (senza “molleggiare) per 15 secondi, poi risalire inspirando l’aria dal naso. Da ripetere almeno quattro volte.
  • Per gli addominali: Con la schiena dritta e appoggiata allo schienale e le braccia diritte allungate verso il soffitto: allungare le mani il più possibile verso il soffitto mantenendo la schiena appoggiata alla sedia, inspirando ed espirando profondamente, mantenere la posizione per qualche secondo. Da Ripetere 4 o 5 volte per 10 sessioni.
  • Per le cosce: in piedi, appoggiare una mano ad una parete per mantenere l’equilibrio, quindi portare un piede verso i glutei e afferrarlo con la mano. E’ bene avvicinarlo il più possibile ai glutei, mantenendo la posizione per qualche secondo, procedere poi cambiando gamba. Sono consigliate almeno cinque ripetizioni per gamba da ripetere per 10 sessioni in totale, quindi 25 movimenti per gamba.

Fra i trattamenti di estetici più efficaci, emerge senza dubbio quello non invasivo di BeYouTi, in grado di recidere i setti fibrosi che causano la buccia d’arancia. Il trattamento può ridurre il problema anche in una sola seduta, in relazione al grado di cellulite sviluppata. In questo caso sarà necessaria un primo appuntamento con una delle nostre consulenti di bellezza che indicherà tempi e modalità dei trattamenti.

QUANTO E’ IMPORTANTE LA POSTURA RISPETTO GLI INESTETISMI DEL CORPO ?

Conosciamo esattamente l’influenza che ha sulla forma del corpo la nostra postura ?

Quotidianamente nell’ambito delle nostre attività, utilizziamo il corpo in diversi movimenti, posizioni statiche e sforzi fisici, ma non sempre abbiamo consapevolezza delle ripercussioni che eventuali errori di postura causano a muscolatura, strutture tendinee e articolazioni compromettendo benessere e forma fisica.

LA POSTURA è la posizione del corpo umano nello spazio.

Il singolo individuo adatta la propria postura  in funzione della vita che conduce , i principali elementi influenzanti sono :

– posizioni ripetute e mantenute nel tempo (come quelle professionali)

– traumi fisici

– difficoltà respiratorie (non necessariamente patologiche)

– errata occlusione dentale

NELLE DONNE è piuttosto frequente il cattivo allineamento del bacino. Perché succede?

Perché stando a riposo, viene caricato tutto il peso del corpo in una delle due gambe. L’uso di tacchi alti oppure portare borse molto pesanti sulla stessa spalla accentuano il problema.

Questo insieme di condizioni, ( ed altre meno frequenti) creano compensazioni  alla struttura fisica che determinano l’insorgere di : rallentamenti alla circolazione linfatica e conseguenti edemi e ristagni di liquidi che se non trattati possono dare origine a cellulite,  inizialmente al 1° stadio fino al più grave e dolente 3° stadio , come alla comparsa di problemi a carico del sistema vascolare , dal semplice capillare dilatato a vere patologie venose.

Anche tutto l’apparato muscolo scheletrico risentendo delle errate compensazioni posturali  genera : perdita di tono muscolare (e di conseguenza tissutale) nei distretti muscolari in cui i giusti movimenti sono inibiti da posizioni sfavorevoli , contratture e rigidità a carico invece dei muscoli che vengono investiti dal carico della compensazione posturale.

Per prevenire o alleviare l’insorgenza delle problematiche legate a questi atteggiamenti compensatori è importante acquisire le giuste informazioni riguardo il modo in cui stare in piedi e muoversi durante le attività quotidiane ;

si tratta di ERGONOMIA , ovvero le tecniche migliori per eseguire le abituali attività con un ottimale distribuzione del carico per il corpo.

L’assetto ideale del corpo è legato all’ASSE LONGITUDINALE : linea immaginaria che attraversa il corpo dall’alto (vertice della testa) al basso (tra i due talloni). 

Praticamente nessuna delle curve naturali della colonna vertebrale deve essere accentuata né ridotta , le orecchie , le spalle e il bacino devono essere tenuti gli uni sopra gli altri su un asse perpendicolare a quello dei piedi.

E’ quindi molto importante, ma poco diffusa, l’abitudine di prestare attenzione alla nostra postura in ogni luogo e in ogni momento: quando stiamo facendo la fila al supermercato, quando ci sediamo sulla metro o mentre guardiamo la televisione in casa :

  • QUANDO SI STA IN PIEDI – le ginocchia un po’ flesse, il petto aperto affinché i muscoli addominali si espandano e ci permettano di respirare correttamente e il peso ripartito in entrambe le gambe.
  • QUANDO SI CAMMINA – Il collo e la testa devono mantenersi eretti, non bisogna guardare a terra perché potrebbe causare dolori cervicali. Bisogna toccare il pavimento prima con il tallone e poi con la punta del piede.
  • QUANDO CI SI SIEDE – il bacino in contatto con lo schienale della sedia, la zona lombare che stacca, in modo da mantenere la curva  lombare , la zona dorsale di nuovo in contatto con lo  schienale e la testa sta ben eretta.

Esercizi ideali per correggere la postura del CORPO FEMMINILE sono quelli di autoconsapevolezza: “per vivere in armonia, è necessario essere in contatto con il proprio corpo”.

 I consigli che dò sempre per applicare bene questa tecnica sono questi:

  1. Mettiti in piedi in modo possibilmente rilassato;
  2. Porta la tua attenzione alle tue gambe e piedi; al modo in cui la tua pianta dei piedi aderisce perfettamente alla suola della scarpa e al terreno;
  3. Senti il peso del tuo corpo che poggia su gambe  e piedi;
  4. Esegui alcune respirazioni controllate;
  5. Allinea i piedi, e i fianchi, cercando una spinta verso il basso
  6. Allinea le spalle e le orecchie cercando una spinta verso l’alto.

Di fronte ad uno specchio, allineiamo il corpo e analizziamo le sensazioni. In questo modo, quando sarete da un’altra parte, vi potrete accorgere se state mantenendo la posizione giusta.

LIPOSUZIONE ULTRASONICA


La procedura di cui parleremo in questo articolo facilita la riduzione degli accumuli di grasso, della cellulite e rimodella il corpo.

Essa si suddivede in due fasi:

  1. Nella prima fase della procedura la pelle è esposta alle radiazioni infrarosse che incrementano la temperatura nei tessuti. Il metabolismo cellulare migliora e i prodotti metabolici vengono rimossi dalle ghiandole sudoripare e dal sistema circolatorio. Il grasso delle cellule adipose viene spostato nel fegato, dove viene rotto (scomposto in glicerolo e acidi grassi)e usato come se fosse energia derivante dal cibo(glicerolo).
  2. Gli ultrasuoni svolgono un ruolo chiave nella seconda fase, danneggiando le membrane cellulari degli adipociti e aiutando così a ridurre la cellulite. Sotto l’influenza dell’onda ultrasonica le cellule adipose si contraggono e le vibrazioni aiutano a ridurre la cellulite.

Il trattamento è completamente non invasivo e sicuro, efficace principalmente nell’eliminazione dell’obesità locale e ridurre il tessuto adiposo difficile da raggiungere con i metodi classici. Tuttavia, non può essere usato come unico modo per trattare l’eccesso di peso.


Cosa sono gli ultrasuoni e che effetto hanno?

L’ultrasuono è la vibrazione meccanica di una frequenza che supera il livello che può essere ascoltato dall’orecchio umano.

Il limite superiore delle frequenze udibili per l’uomo, che è allo stesso tempo il limite inferiore degli ultrasuoni, è di 20 kHz, sebbene per molte persone questo limite sia molto più basso.

Gli ultrasuoni di 22-30 kHz, 1 MHz e 3 MHz sono utilizzati in cosmetologia e dermatologia.

Un’onda sonora di 1 MHz penetra negli strati più profondi del tessuto (fino a 60 mm) e l’ondasonora di 3 MHz influenza la superficie della pelle (più la frequenza è bassa, migliore sarà la penetrazione cutanea).

La scoperta e l’applicazione degli ultrasuoni per terapia e cosmetologia risalgono alla fine del XIX secolo.

Nel 1927 P. Langevin iniziò la ricerca sull’influenza degli ultrasuoni sugli organismi.

Tuttavia gli ultrasuoni sono stati applicati alla medicina e alla tecnologia non prima del 1951 grazie a R. Polhman e ai suoi studiosi.

Oggi sono utilizzate in odontoiatria, ecografia, in riabilitazione, reumatologia chirurgica, dermatologia, cosmetologia.

PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO

Il meccanismo di azione ad ultrasuoni sui tessuti umani può essere suddiviso in:

  1. AZIONE MECCANICA: l’azione meccanica dell’ultrasuono sul corpo, noto come micromassaggio, comporta vibrazioni ritmiche nelle molecole dei tessuti causate dalla differenza di pressione nelle onde sonore. Ciò aumenta la permeabilità delle membrane cellulari, accelera il metabolismo cellulare e migliora la microcircolazione dei tessuti, quindi vengono forniti rispettivamente più nutrienti e ossigeno.
  2. EFFETTO TERMICO: l”effetto termico degli ultrasuoni comporta il trasferimento di energia nei tessuti in calore. A causa del calore, i vasi sanguigni si espandono e le cellule vengono alimentate con sangue, ossigeno e sostanze nutritive, che stimolano i fibroblasti a produrre collagene ed elastina. Inoltre, aumenta la permeabilità delle membrane cellulari, facilitando l’introduzione di sostanze attive negli strati più profondi della pelle.
  3. AZIONE CHIMICO-FISICA: l’azione chimico-fisica degli ultrasuoni migliora il metabolismo cutaneo. Questo accelera la scomposizione delle proteine (la conversione da gel a sol) e aumenta la conducibilità elettrica. Di conseguenza, il pH della superficie cutanea migliora e aumenta l’assorbimento dei nutrienti.

L’intensità degli ultrasuoni diminuisce insieme alla distanza dalla fonte di vibrazioni. Ciò è dovuto al fatto che i tessuti assorbono energia ad ultrasuoni. Maggiore è la frequenza ultrasonica, maggiore è l’assorbimento. Inoltre, i tessuti hanno coefficienti di assorbimento diversi. La minima quantità di energia ad ultrasuoni viene assorbita dai tessuti con un alto contenuto di acqua, come sangue o pelle, e l’onda ultrasonica penetra in profondità in questi tessuti. I tessuti deidratati, come ossa, cartilagine o tendini, assorbono più energia e l’onda ultrasonica penetra solo nei tessuti poco profondi

FATTORI FISICI – EFFETTO BIOLOGICO

Variazioni di PressioneMiglioramento Circolazione
Pressione d’OndaMaggiore Permeabilità delle Membrane Cellulari
Conversione dell’Energia Cinetica in caloreAccelerazione Metabolismo

Cosa sono i raggi infrarossi, e quali effetti hanno?

L’infrarosso è una piccola parte dello spettro elettromagnetico emesso dal sole, non visibile all’occhio umano, ed essendo l’infrarosso una radiazione benefica naturale con cui conviviamo non ci sono effetti collaterali.

Per farla semplice, questo tipo di radiazione è una di quelle naturali che non danno fastidio e che è generata per esempio oltre che dal sole, dalla combustione del legno. Non crediamo che si possa aver paura di scaldarsi davanti ad un camino!

Come utilizziamo in estetica gli infrarossi?

Il calore del raggio infrarosso può penetrare fino a 10-15mm, rendendolo particolarmente adatto per bruciare i grassi, riattivare la circolazione ed eliminare le tossine. È dimostrato che chi si sottopone ad un trattamento con raggi infrarossi, e dopo pratica attività fisica, consumerà molto più grasso in quanto l’azione termica durerà fino a 48 ore ed il tessuto sarà più ricettivo e vascolarizzato.

Ciò li rende ideali per i trattamenti volti al rimodellamento e alla perdita di peso, in particolare inseriti in protocolli abbinandogli il movimento.

In quali trattamenti utilizziamo gli infrarossi?

I nostri percorsi dimagranti prevedono, nella maggior parte dei casi, l’utilizzo delle tecnologie. Queste tecnologie hanno come valore aggiunto l’utilizzo degli infrarossi  aumentando i grassi e le calorie bruciate durante lo svolgimento dell’attività fisica, e garantendo così risultati in tempi più brevi, soprattutto se abbinati ad una giusta dieta.


QUESTA PROCEDURA E’ PARTICOLARMENTE INDICATA PER:

  • accumulo locale di grasso
  • eccesso peso
  • cellulite
  • modellamento del corpo
  • rassodamento della pelle

EFFETTI DEL TRATTAMENTO:

  • miglioramento della compattezza ed elasticità della pelle
  • miglioramento del microcircolo
  • miglioramento del metabolismo cellulare
  • attivazione di metabolismo linfatico e trasporto
  • miglioramento del metabolismo e dell’ossigenazione dei tessuti
  • riduzione della cellulite
  • riduzione della cellulite
  • dimagrimento e rimodellamento della silhouette

CONTROINDICAZIONI

  • gravidanza e allattamento
  • cancro, a meno di 5 anni remissione del cancro,
  • Pacemaker, insufficienza circolatoria, aritmie
  • protesi metalliche nell’area di trattamento
  • infezioni virali, batteriche e fungine
  • infiammazione della pelle, discontinuità dell’epidermide nell’area di trattamento
  • tubercolosi attiva
  • malattie coronariche
  • tromboflebite
  • crescita ossea incompiuta
  • febbre, debolezza generale e condizioni di esaurimento
  • dopo terapia a raggi X
  • osteoporosi
  • arteriosclerosi avanzata



Dermomassaggio


Che cos’è l’endermologia?

L’endermologia è attualmente la soluzione più moderna per combattere la cellulite e il tessuto adiposo eccesso. L’ultimo modello Endermologia Medika Premium è una tecnologia di stimolazione meccanica non invasiva delle cellule del tessuto connettivo. E’ un metodo che funziona in modo stimolante e anti-età e riduce significativamente il grasso in eccesso. Il funzionamento del dispositivo è completamente naturale. Sotto alcuni aspetti ricorda un classico massaggio dimagrante manuale, ma la precisione della testa, la pressione negativa del vacuum e lo speciale software del computer, calibrato su misura in base alle esigenze dei clienti, creano un’arma seria per combattere sia la cellulite che il grasso in eccesso, nonché i segni dell’invecchiamento del corpo. Il successo dell’endermologia è stato dimostrato in oltre 145 studi scientifici ed è il primo metodo approvato dalla FDA per il trattamento della cellulite persistente e ricorrente, che consente di scolpire la silhouette del corpo e combattere i depositi di grasso resistenti alla dieta e all’esercizio fisico.


Procedura

La testina controllata da computer, con l’aiuto del quale viene eseguito il massaggio, è composta da una camera di aspirazione. Grazie alla pressione creata, il massaggio arriverà in profondità nella pelle, distruggendo le fibrosi attorno alle cellule adipose e stimolando il microcircolo. L’intensità con cui viene eseguito dipende dalla parte del corpo a cui sottoposto e dallo stadio di accumulo.


Effetti del trattamento

Sia la ricerca clinica che le osservazioni tra i pazienti del nostro centro indicano che il Dermomasseggio Medika è attualmente uno dei migliori metodi per combattere la cellulite. I primi effetti possono essere osservati dopo 3-4 trattamenti e i clienti che hanno eseguito i trattamenti 2-3 volte a settimana per due mesi hanno notato una riduzione della cellulite a un livello di circa il 70%. Inoltre, sono stati osservati rassodamento corporeo e significativa riduzione della circonferenza nei siti in cui sono stati sottoposti ai trattamenti di endermologia. Le persone che hanno continuato il mantenimento con l’endermologia almeno una volta alla settimana non hanno notato un ritorno di cellulite o grasso. Inoltre, l’endermologia funziona alla grande come trattamento di drenaggio per corpo e viso. Difatti il Dermomassaggio Medika premium è un ottimo alleato nei trattamenti antietà per il viso grazie alle testine specifiche.

I chirurghi plastici raccomandano l’ endermologia anche dopo la liposuzione per prevenire embolie e aderenze, rassodare la pelle e rimodellare meglio il corpo.

Effetti del trattamento per il corpo con testina Lipomassage:

  • Snellente
  • Anticellulite
  • Rassodante
  • Rimodellante
  • Drenante
  • Stimolante del microcircolo

Effetti del trattamento per il viso con testina Endermolift:

  • Illuminante
  • Riempitivo delle rughe
  • Rassodante
  • rimpolpante
  • Incremento dello spessore delle pelli assottigliate
  • Stimolante del microcircolo.


Medika Premium ha creato una nuova qualità nell’ endermologia con più potenza e più aspirazione, influenzando cosi i tessuti adiposi più profondi.
Questa maggiore potenza, tuttavia, può essere dolorosa e talvolta causare lividi, il che ovviamente è un disagio per il paziente. Più sarà avanzata la problematica più sarà il fastidio. Per questo il sistema viene calibrato in funzione dello stadio dell’inestetismo partendo da programmi delicati così trattamento dopo trattamento non si sentirà più fastidio. L’aumento graduale della potenza farà si di che il trattamento sia quasi senza lividi e dolore. Il Dermomassaggio è cosi sicuro che può essere utilizzato anche da donne in gravidanza, dopo il parto e le madri che allattano. Tuttavia per questioni sia etiche che cosmetiche (principi attivi molto performanti) che inseriremo nel corso del trattamento, noi non lo effettuiamo.

Questa tecnologia è stata brevettata ed è il risultato di numerosi studi sull’efficacia del massaggio meccanico e della tecnologia avanzata. Molte aziende competono sul mercato senza avere alcuna ricerca sull’efficacia e sulla sicurezza delle loro apparecchiature. Quando si decide di effettuare dei trattamenti vale la pena considerare questo problema.


Dermomassaggio del corpo dopo la gravidanza

Durante la gravidanza, il corpo di ognuno di noi subisce profondi cambiamenti, in particolare l’addome e la pelle del seno sono esposti a effetti avversi. Grazie ai trattamenti che utilizzano il Dermomassaggio, siamo in grado di rassodare e accelerare in modo rapido e non invasivo la rigenerazione della pelle dopo il parto. Il rassodamento medicale invece, dopo la gravidanza, ti consente di rafforzare i muscoli deboli (diastasi). Agisce migliorando la circolazione, migliorando i processi di ricostruzione cellulare e accelerando il processo di guarigione dei tessuti. Stimola anche la sintesi di fibre di collagene responsabili della fermezza ed elasticita della nostra pelle. Questo metodo e completamente sicuro.